tendenze moda autunno inverno 2014-2015

Puntuali, dopo la lunga pausa estiva, arrivano dalle passerelle delle più grandi Case di Moda, le tendenze per questo autunno/inverno 2014-2015. Scopriamo insieme quali saranno i colori che domineranno il nostro guardaroba, i nostri accessori, e che inevitabilmente influenzeranno anche quelli dei nostri capelli e del make-up.

Oltre al nero e a tutte le tonalità dei marroni, i colori classici per le stagioni più fredde, il verde militare e il bordeaux sono i colori predominanti per questo autunno-inverno. Preferibilmente in total look, compresi gli accessori.

Per le nuance dei capelli, colori “natural” con riflessi tono su tono quasi ad essere un colore pieno, ma anche all’opposto un castano profondo o un biondo platino. Per quanto riguarda il taglio dei capelli, ritorna per la donna, uno stile un po’ androgeno, militare, preferendo tagli corti all’apparenza poco elaborati, ma che nascondono simmetrie studiate e dettagli che celano un particolare fascino. Ma tranquille, le regole non sono così rigide e lasciano comunque spazio ad elastiche personalizzazioni.

Anche il Make-up segue le stesse regole. Un trucco naturale, dove al massimo si può esaltare uno solo dei particolari del viso, magari la bocca con un rossetto di un rosso acceso o gli occhi con un ombretto grigio non troppo scuro, per sottolineare lo sguardo donandogli profondità. All’opposto un trucco “dark” e “smokey-eyes” con un incarnato cereo e forti contrasti dati da ombretti neri, kajal e rossetti violacei.

Per l’uomo che ama seguire il trend look, le tendenze di questo autunno inverno 2014-2015 si rifanno ad un abbigliamento un po’ stile inglese anni ’60, vagamente “beat”. Giacche strette dalla linea asciutta e pantalone corto e stretto alla caviglia. Molto nero e grigio che si accosta, volendo, a colori sgargianti come il rosso fuoco o il giallo ocra.

L’hair-trend uomo sarà sofisticato, con un taglio corto alla base ma che vede una maggiore lunghezza del capello alla sommità. Una compostezza presunta che naufraga verso la naturalezza, stabilendo un valido compromesso tra linearità e stravaganza. La barba sì o no? Anche qui troviamo i due opposti: o un viso pulito da college inglese, o una barba composta, ma notevolmente lunga.